Siamo un gruppo di medici preoccupati della gestione attuale dell’ENPAM. Il progressivo depauperamento delle pensioni attualmente erogate, nonostante il grande patrimonio dell’Ente e I contributi che ogni anno vi affluiscono, non ci assicura serenità per il nostro futuro.

Vogliamo aprire una discussione tra i Colleghi condotta con un linguaggio non tecnico, ma idoneo alla comprensione delle perdite patrimoniali riferite (mobiliari ed immobiliari) e finalizzata all’ottenimento di una chiara informativa sugli impegni gestionali presenti e futuri, poiché noi tutti (medici liberi professionisti, medici convenzionati e medici a rapporto dipendente) siamo comunque contribuenti‑azionisti dell’Ente stesso.

 

Comitato di coordinamento:

- Guido Caprio
- Gioacchino Graffagnino
- Giovanni L’Ala
- Alfonso Zarantonello