La legge 99 del 9 agosto 2013 sarà attuata dall’ENPAM ?

Le leggi son, ma chi pon mano ad elle? Penseranno mai gli amministratori super gettonati dell’ENPAM a dare pratica attuazione ad una legge nazionale, non le solite psicotiche richieste di Guido Caprio, che impone una reale austerità, non di facciata o di ritaglio, agli Enti Previdenziali Privati.

L’ENPAM agisce in controtendenza rispetto ai provvedimenti moralizzatori che lo Stato ha dovuto prendere ascoltando l’indignazione dei cittadini.
Legge 9/8/13 n° 99 “ ulteriori e aggiuntivi risparmi di gestione per gli Enti di Previdenza di Diritto Privato”
Disposizioni concernenti gli enti di diritto privato

1. Ferme restando le misure di contenimento della spesa già previste dalla legislazione vigente, gli enti di previdenza di diritto privato di cui ai decreti legislativi 30 giugno 1994, n. 509, e 10 febbraio 1996, n. 103, al fine di destinare risorse aggiuntive all'ingresso dei giovani professionisti nel mercato del lavoro delle professioni e di sostenere i redditi dei professionisti nelle fasi di crisi economica, realizzano ulteriori e aggiuntivi risparmi di gestione attraverso forme associative destinando le ulteriori economie e i risparmi agli interventi di welfare in favore dei propri iscritti e per le finalità di assistenza di cui al comma 3 dell'articolo 8 del decreto legislativo 10 febbraio 1996, n. 103, e successive modificazioni.

2. Per le finalità di cui al comma 1, i risparmi aggiuntivi rispetto a quelli di cui all'articolo 8, comma 3, del decreto-legge 6 luglio 2012, n. 95, convertito, con modificazioni, dalla legge 7 agosto 2012, n. 135, derivanti dagli interventi di razionalizzazione per la riduzione della spesa sostenuta per consumi intermedi nel rispetto dell'equilibrio finanziario di ciascun ente possono essere destinati ad interventi di promozione e sostegno al reddito dei professionisti e agli interventi di assistenza in favore degli iscritti.

3. Gli enti di previdenza di diritto privato di cui ai decreti legislativi 30 giugno 1994, n. 509, e 10 febbraio 1996, n. 103, singolarmente oppure attraverso l'Associazione degli enti previdenziali privati - Adepp, al fine di anticipare l'ingresso dei giovani professionisti nel mercato del lavoro svolgono, attraverso ulteriori risparmi, funzioni di promozione e sostegno dell'attività professionale anche nelle forme societarie previste dall'ordinamento vigente.

Signori Presidenti di Ordine a voi spetta l’ingrato compito di far attuare una legge dello stato a chi da decenni siede inamovibile su dorate poltrone a chi si batte felinamente per ripetuti rinnovi di mandato!

Gli Enti previdenziali medici devono essere sempre 2? Non si può unificare i Consigli di Amministrazione di ENPAM e ONAOSI e devolvere qualche briciola di finanziamento in più per i giovani medici?

Battetevi per convincerli a tagliarsi i ... gettoni!