Interrogazione parlamentare

(ANSA) - E' vero che il presidente della Fondazione Enpam (l'ente previdenziale di medici e odontoiatri) Alberto Oliveti percepisce 658.000 euro lordi all'anno? E' quanto chiede in una interrogazione presentata alla Camera da Michele Anzaldi del Pd ai ministri del Lavoro e dell'Economia.
"Il bilancio consuntivo 2013 dell'Enpam approvato in giugno - sostiene Anzaldi nell'atto ispettivo - fornisce elementi utili a quantificareil trattamento economico per il presidente Alberto Oliveti. A fronte dell'indennità di carica prevista, pari a 9.750 euro mensili lordi (117.000 euro annuali lordi) riceve invece un compenso globale di 480.000 euro annui lordi".
Tuttavia, aggiunge Anzaldi, bisogna considerare anche che il presidente Oliveti è anche presidente della società EnpamRe, per cui percepisce, secondo i dati di bilancio 2013, altri 82.000 euro annui lordi, ed è anche presidente di tre comitati consultivi di fondi di gestione immobiliari riferibili alla Fondazione Enpam, da cui percepisce annualmente un complessivo di 90.000 euro lordi".
Facendo i conti, conclude il deputato Pd, "l'ammontare degli emolumenti arriva così a 658.000 euro annui lordi". Per questo, Anzaldi chiede al governo di "verificare la legittimità rispetto alla pluralità di incarichi sopraindicati e delle corrispettive indennità e se attraverso i propri rappresentanti presenti nel consiglio di amministrazione ed in considerazione delle prerogative attribuite in materia di vigilanza non intenda intervenire, al fine di ridurre suddetti compensi, rapportandoli maggiormente ai tetti che sono stati introdotti per i dirigenti della Pa".